Fine del supporto di Windows 7

Fine del supporto di Windows 7

Il 14 gennaio 2020 segna la fine del supporto di Windows 7 e  la fine della vita di questo prodotto che ha detenuto più del 36% delle quote di mercato ed è stato il secondo più utilizzato al mondo.

A partire da questa data i tecnici della  Microsoft non rilasceranno più patch di aggiornamenti, il che significa che comunque il sistema continuerà a funzionare, ma se ci fossero problematiche con virus o altro, il software non verrà corretto e avremmo di fatto in mano un prodotto malfunzionante o addirittura non sicuro e che potrebbe mettere a rischio l’intera rete aziendale.

Per i professionisti e le aziende che utilizzano molte postazioni Windows 7, passare a Windows 10 è di fatto pressoché obbligatorio in quanto devono garantire aggiornamenti periodici dettati dalla legge sulla privacy (GDPR) che tutela i dati degli interessati alle procedure aziendali.

Tecnicamente il passaggio a Windows 10 è fattibile ed in molti casi indolore. Bisogna armarsi di un valido backup e poi procedere con l’aggiornamento che ad oggi è possibile gratuitamente.

Per ulteriori informazioni contattaci

Compilando questo form acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del regolamento Europeo n. 2016/679, ai fini esclusivi di comunicazione. Per ulteriori informazioni, visita la pagina privacy cliccando qui. Prima di premere invia accetta le condizioni della privacy


 

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *